giovedì 17 maggio 2018

Progetto TINtacoli - Octopus for preemie

Alcuni mesi fa sono stata contattata da Panini Tessuti per partecipare ad un progetto meraviglioso, al quale davvero non si può dire di no! L'iniziativa di cui parlo si chiama TINtacoli, nome che gioca sull'acronimo di Terapia Intensiva Neonatale e la parola "tentacoli". Un progetto nato in Danimarca sotto il nome "Octopus for a preemie" e poi diffusosi rapidamente in molti altri paesi, tra cui l'Italia.
Protagonisti di questo lodevole progetto i bambini nati prematuri che, come ben sappiamo, necessitano di maggiori cure data la loro condizione. L'idea di fondo è quella di inviare ai reparti di terapia intensiva questi simpatici polipetti realizzati a uncinetto.
Si è scoperto che i neonati prematuri traggono notevoli benefici stringendo fra le loro manine i tentacoli dei polipetti in quanto ricordano loro il cordone ombelicale che li legava alla loro madre. Così facendo riescono a calmarsi e riuscire a respirare meglio, ad addormentarsi con maggiore facilità. Potete immaginare il distacco prematuro dalla propria mamma quanto possa essere doloroso per i piccolini! 
Io ed altre amiche uncinettatrici abbiamo avuto il compito di creare questi simpatici polipetti seguendo uno schema studiato per l'occasione e fornito dall'associazione "TINtacoli Octopus Preemie Italy".   
Ogni polipetto è stato eseguito seguendo con molta attenzione questo schema affinchè ogni pupazzetto avesse queste caratteristiche: maglie molto strette, per evitare la fuoriuscita dell'imbottitura, tentacoli di una certa lunghezza e non oltre, fili bene nascosti. 
Tutto questo per questioni di sicurezza, ovviamente!
Tutto il materiale utilizzato da noi ragazze è stato fornito da Panini Tessuti: filato in cotone 100% e imbottitura in poliestere lavabile a 60%.
 I miei polipetti sono partiti da alcune settimane e presto saranno fatti recapitare ad alcuni reparti pediatrici su cui tale iniziativa è attiva, e cioè negli ospedali Bufalini di Cesena, Infermi di Rimini, Maggiore di Bologna, Ospedale dei Bambini "Pietro Barilla" di Parma.
E' difficile spiegare a parole cosa si prova a partecipare a iniziative di questo genere. Sono emozioni davvero forti! Pensare che un bimbo così piccolo e indifeso troverà gioia grazie a una mia creazione! E' meraviglioso! 
E' qualcosa che ti tocca nel profondo e ti fa capire la bellezza e l'importanza di aiutare gli altri, con gesti semplici ma significativi!
Voglio ringraziare con tutto il cuore le organizzatrici per aver pensato a me per questa splendida iniziativa che mi ha permesso di confrontarmi con qualcosa di nuovo e di diverso, e di sentirmi utile attraverso la mia passione per l'uncinetto!
  


1 commento:

  1. Prima di tutto complimenti, per avere aderito a questa iniziativa e poi complimenti perché sei bravissima, tua nuova follower, michelaencuisine

    RispondiElimina

I vostri commenti mi fanno sempre piacere!

Pin It button on image hover